Tag: oli essenziali

La qualità degli oli essenziali doTERRA

La qualità degli oli essenziali doTERRA

Non tutti gli oli essenziali sono uguali.Chi conosce il mondo degli oli essenziali e dell’aromaterapia lo sa bene.doTERRA è nata proprio con la missione di proporre oli essenziali diversi da tutti gli altri presenti sul mercato, oli essenziali di una qualità che non si era […]

Perchè NON comprare gli oli essenziali doTERRA su Amazon

Perchè NON comprare gli oli essenziali doTERRA su Amazon

Su Amazon trovo gli oli doTERRA? Si.Ma sono davvero oli essenziali doTERRA? Probabilmente no. doTERRA & Amazon Partiamo dal presupposto che il regolamento doTERRA vieta espressamente la vendita dei prodotti attraverso canali diversi dal sito ufficiale doTERRA.Quindi, è VIETATO vendere i prodotti doTERRA anche su […]

Perchè scegliere gli oli essenziali?

Perchè scegliere gli oli essenziali?

Cosa significa “stare bene”?

Benessere non è soltanto l’assenza della malattia ma anche il sentirsi bene e poter godere appieno la propria vita.
Come ci sentiamo – fisicamente, mentalmente ed emozionalmente – determina lo stato generale della nostra salute e del nostro benessere.
Si dice proprio che questo sia il bene più prezioso perchè il nostro stato di salute si riflette su molti aspetti della nostra vita: cosa pensiamo, cosa proviamo, come ci muoviamo, che obiettivi raggiungiamo ecc.
Infatti, quando non ci sentiamo bene ogni aspetto della nostra vita viene compromesso.

L’importanza dello stile di vita

Prestare poca attenzione al nostro stile di vita e continuare con le cattive abitudini aumenta il rischio di insorgenza delle malattie, sia mentali che fisiche.
I Centers for Desease Control and Prevention (CDC) riportano che – negli Stati Uniti – una morte su quattro è dovuta a una patologia cardiaca.
Inoltre, secondo il National Institute of Mental Health, dal 70 al 90% di tutte le visite mediche ambulatoriali negli USA sono per disturbi legati allo stress.
A volte, molte situazioni che affrontiamo nel corso della vita, come la nascita di un figlio, un divorzio, un lutto o problemi economici, possono combinarsi con delle predisposizioni genetiche o biologiche e scatenare così dei problemi di salute legati allo stress.
La nostra cultura spesso ci incoraggia a dipendere da dottori, farmaci e dal sistema sanitario in generale per risolvere problemi sia fisici che emozionali.
È senza dubbio riconosciuto da tutta la comunità medico-scientifica che le cattive abitudini come scarsa gestione dello stress, nutrizione non adeguata, assenza di attività fisica, insufficienza di ore dedicate al sonno, fumo e un eccessivo consumo di alcool, sono le cause che maggiormente contribuiscono all’insorgenza delle malattie e alla riduzione della qualità della vita.

La medicina allopatica tende a concentrarsi sulla diagnosi e sul trattamento, mentre l’approccio olistico si concentra sull’educazione, sull’auto consapevolezza e sulla prevenzione.
Al posto di trattare semplicemente la malattia, l’approccio olistico si focalizza più sulle sue cause, cioè su cosa si nasconde sotto di essa e sotto i suoi sintomi.

Aiutare il corpo nel processo di auto guarigione

I nostri pensieri, sentimenti, credenze, abitudini e scelte alimentano l’infiammazione, il dolore, il carico tossico e la malattia in tutto il nostro corpo.
Andando ad agire alla radice della malattia (quindi sulle sue cause) piuttosto che semplicemente sui sintomi è possibile aiutare il corpo nel processo di auto guarigione.

Il futuro è infatti la medicina integrata, dove la tradizionale medicina allopatica lavora in simbiosi con la medicina “non tradizionale”, chiamiamola “alternativa” (anche se si dovrebbe discutere sul significato di questa parola), che preferisce considerare la persona in tutto il suo insieme piuttosto che concentrarsi solo sulla singola patologia.
In questo modo, è possibile trattare contemporaneamente la mente, il corpo e lo spirito.

Il nostro corpo possiede naturalmente capacità di auto guarigione.
Molte volte, non ha bisogno di farmaci che svolgano il lavoro al posto suo, ma semplicemente ha bisogno dei giusti strumenti di supporto che lo aiutino a fare quello per cui è stato “progettato”.
La chiave per raggiungere uno stato completo di benessere sta nell’imparare a riconoscere cosa serve al corpo e – successivamente – fornirgli ciò di cui ha bisogno.
Questo darà vita a una guarigione duratura e a uno stato di benessere costante.

Gli oli essenziali

Gli oli essenziali vengono usati da millenni in tutto il mondo e sono uno degli strumenti naturali più potenti che abbiamo a disposizione per supportare il processo di auto guarigione del nostro corpo.
Gli oli essenziali possono essere usati in molti aspetti della vita quotidiana: per pulire casa, per cucinare, per prendersi cura dei nostri animali, per purificare l’aria in una stanza e per supportare i bisogni fisici ed emotivi del nostro corpo.

A questo proposito però, è importante sapere che non tutti gli oli essenziali sono uguali.
C’è un numero sempre maggiore di prodotti in commercio che vengono spacciati per oli essenziali; in realtà, molto spesso, questi prodotti contengono componenti sintetici utilizzati per diluire o per sostituire l’olio essenziale (o un suo componente) che – al naturale – costerebbe molto di più.
(Leggi anche l’articolo “Perchè un olio essenziale di grado terapeutico non può costare poco?“)

Soprattutto quando si usano a scopo terapeutico, è di vitale importanza assicurarsi che gli oli siano di alta qualità.
A questo proposito, personalmente ho scelto doTERRA anche perché in questo modo ho la certezza di utilizzare oli essenziali puri al 100%, certificati di grado terapeutico e sicuri.
Da un lato il fatto che ogni olio venga estratto nel paese in cui la pianta cresce meglio (es. oe di limone dalla Sicilia) garantisce oli essenziali con una percentuale di principio attivo molto alta mentre, dall’altro, tutti i test che vengono eseguiti su ciascun lotto (con tanto di risultati pubblicati online) consentono di sapere sempre cosa abbiamo tra le mani.

A questo punto avrai capito che ogni giorno facciamo delle scelte che si ripercuotono in qualche modo sulla nostra salute.
La cosa positiva è che il nostro benessere e la nostra salute sono nelle nostre mani: noi abbiamo il potere di vivere una vita in buonissima salute, se lo vogliamo.

Riferimenti

• The Essential Life – Total Wellness Publishing – 4th edition
• Modern Essentials: una guida contemporanea all’uso terapeutico degli oli essenziali – Ottava edizione

 

Vuoi saperne di più?
Ti invito ad approfondire la questione e a unirti al nostro gruppo D Team: troverai persone interessate a migliorare la qualità della propria vita in modo naturale che possono guidarti in questo percorso verso il benessere.
Se vuoi acquistare gli oli essenziali doTERRA o avere maggiori informazioni puoi scrivermi su Whatsapp al 340.9145286 oppure mandarmi una mail a marco@benessereingocce.com e sarò felice di rispondere a tutte le tue domande.

Se ti è piaciuto questo articolo LASCIAMI UN COMMENTO in fondo alla pagina e CONDIVIDI l’articolo sui tuoi canali social usando i pulsanti qui sotto!

Uso topico degli oli essenziali

Uso topico degli oli essenziali

L’applicazione topica è uno dei modi per sperimentare i benefici degli oli essenziali. Questa forma di applicazione è unica perché permette gli effetti localizzati nella zona di applicazione, oltre a fornire supporto a tutto il corpo. Inoltre, è possibile utilizzare oli essenziali per via topica […]

dōTERRA Athlete’s Kit – Kit dello sportivo

dōTERRA Athlete’s Kit – Kit dello sportivo

A chi è rivolto il dōTERRA Athlete’s Kit? Il kit dello sportivo è pensato per tutti coloro che fanno attività fisica, sia a livello agonistico che amatoriale. Questo kit nello specifico contiene: Astuccio porta oli con cerniera Crema Deep Blue in tubetto da 120 ml Bottigliette […]

Perchè un olio puro di grado terapeutico NON può costare poco?

Perchè un olio puro di grado terapeutico NON può costare poco?

Nel corso della storia gli oli essenziali sono stati utilizzati in molte culture per le loro proprietà benefiche per la salute.
Le tendenze moderne orientate verso un approccio olistico alla cura della persona e la crescente approvazione scientifica delle pratiche alternative stanno indirizzando verso una riscoperta dei grandi benefici degli oli essenziali.
Alcuni di essi sono dotati di proprietà purificanti estremamente potenti.
La loro struttura chimica unica consente di produrre risultati mirati mediante l’applicazione topica o mediante diffusione.

Altri possono invece essere utilizzati come integratori alimentari, finalizzati a promuovere vitalità e benessere.

Non tutti gli oli essenziali sono uguali…

Come dice il dottor Hill, presidente del comitato medico e scientifico di dōTERRA:

Nel momento in cui l’utilizzo degli oli essenziali diventa sempre più frequente, la questione relativa alla qualità risulta di primaria importanza. La fornitura di oli essenziali nel mondo è limitata, molto inferiore alla domanda da parte dei consumatori. Questo significa che molti oli che troviamo sul mercato sono impuri se non addirittura prodotti chimici a base sintetica. La struttura chimica di un olio essenziale è fortemente determinata dalla sua purezza, dalla zona di coltivazione e dal metodo di raccolta e si possono trovare una infinita varietà di contaminanti o di sostanze chimiche non conformi se questi non vengono testati per la purezza. Di conseguenza, un olio essenziale può non offrire gli effetti benefici previsti, se non addirittura creare problemi. I migliori oli essenziali sono puri, completamente naturali ed hanno una composizione chimica conosciuta.

Dunque, quando si ha a che fare con gli oli essenziali  è importante tenere sempre in considerazione alcuni aspetti.
Un olio essenziale che si rispetti deve essere:

  1. Biologico: questo è senz’altro importante ma non basta. Biologico significa che non sono stati usati antiparassitari o pesticidi. Potrebbero essere stati usati però dei fitoestratti per migliorare la crescita della pianta, il terreno potrebbe essere inquinato da piombo, metalli pesanti, sostanza radioattive oppure la pianta potrebbe trovarsi su una falda acquifera inquinata. Quindi non è sufficiente che sia biologico, deve essere anche puro.
  2. Puro perchè lavora a livello della cellula. L’olio essenziale è un lipide e riesce a passare tutte le barriere (in alcuni casi anche la barriera ematoencefalica che protegge il cervello dalle infezioni batteriche e virali). Riesce quindi a penetrare la membrana cellulare e qualsiasi impurità sia agganciata ad esso (metallo pesante, pesticida, inquinante ecc) viene portata all’interno del nostro corpo. Ecco perchè è importantissimo che l’olio sia completamente puro. 
  3. Naturale al 100%: non ci deve essere traccia di alcun prodotto sintetico. Le molecole prodotte in laboratorio sono diverse da quelle che si estraggono da una pianta. 
  4. Sicuro, efficace e non tossico. 
  5. Certificato per purezza e grado terapeutico.

Perché è così difficile trovare oli puri di grado terapeutico?

Produrre oli della massima purezza è molto costoso, perché è necessario impiegare centinaia o addirittura migliaia di chili di materia prima vegetale per estrarre un chilo di olio essenziale puro.
Per esempio, un chilo di olio puro di Melissa costa migliaia di euro.
Benché possa sembrare alquanto costoso, occorre rendersi conto che sono necessarie sei tonnellate di materia vegetale per produrre quel solo chilo di olio.

Poichè la stragrande maggioranza di tutti gli oli prodotti nel mondo oggi sono impiegati dall’industria profumiera, gli oli vengono acquistati solo per le loro qualità aromatiche.
Spesso nel processo di distillazione si ricorre all’esposizione non necessaria ad alta pressione e ad alte temperature, con tempi di lavorazione rapidi e l’impiego di solventi chimici, il tutto per riuscire a produrre una maggiore quantità di olio più velocemente.

Tali oli potranno avere lo stesso profumo gradevole e costare molto meno, ma saranno privi della maggior parte, se non della totalità, dei costituenti chimici necessari a produrre i risultati terapeutici sperati.

Il protocollo CPTG di dōTERRA

Man mano che si iniziano a comprendere le straordinarie potenzialità degli oli essenziali nell’ambito della salute olistica personale, ci si rende conto dell’assoluta necessità di ottenere oli essenziali puri di grado terapeutico.
Qualsiasi sia il loro costo, infatti, gli oli essenziali puri di grado terapeutico non hanno sostituti.

Uno dei motivi per i quali ho scelto dōTERRA è proprio la certezza di poter operare con oli essenziali di puro grado terapeutico (vedi anche chi è dōTERRA?)
Questa certezza è data dal protocollo di qualità CPTG (Certified Pure Therapeutic Grade).
che impiega cinque metodi analitici differenti condotti da laboratori esterni per assicurarsi che gli oli essenziali dōTERRA siano sia puri che potenti.

La mia esperienza
Personalmente, ho deciso di affidarmi a doTERRA per diverse ragioni, non ultima l’eccellente qualità dei suoi oli, considerati tra i migliori al mondo per purezza e grado terapeutico. (vedi perchè ho scelto doTERRA)
Se vuoi avere maggiori informazioni scrivimi una mail a marco@benessereingocce.com oppure su WhatsApp al 3409145286.

Se ti è piaciuto questo articolo LASCIAMI UN COMMENTO in fondo alla pagina e CONDIVIDI l’articolo sui tuoi canali social usando i pulsanti qui sotto!

Gesù usava gli oli essenziali?

Gesù usava gli oli essenziali?

Ci sono state molte tesi sul perché Incenso e Mirra furono donati a Gesù Cristo. Alcuni dicono che era una pratica religiosa offrire questi regali a un re: secondo i testi antichi, nel 243 a.C. re Seleuco II Callinico offrì gli stessi doni al dio […]

Oli essenziali antibatterici: i più potenti

Oli essenziali antibatterici: i più potenti

Gli oli essenziali sono da sempre apprezzati per le loro proprietà curative e aroma-terapeutiche. Quello che molte persone non capiscono è che esistono diversi oli essenziali antibatterici, antimicotici e antivirali. Questo significa che non solo possono combattere e prevenire le infezioni nel corpo, ma possono […]

Cucinare con gli oli essenziali

Cucinare con gli oli essenziali

Sapevi che è possibile cucinare con gli oli essenziali dōTERRA?

Cucinare con gli oli essenziali non è solo possibile ma anche estremamente vantaggioso.
I vantaggi sono molteplici: sono comodissimi da usare, si è sicuri di avere sempre a portata di mano tutti gli aromi che servono e, soprattutto, si è certi di consumare un prodotto senza pesticidi.
Ovviamente mi riferisco esclusivamente agli oli essenziali dōTERRA sui quali ho la certezza assoluta circa la loro purezza e sicurezza (vedi perché ho scelto gli oli essenziali dōTERRA).

Gli oli essenziali esaltano il sapore aggiungendo aroma alle nostre pietanze preferite.
Donano una nota fresca e naturale di erbe e spezie ma sono più concentrati e possono essere usati tutto l’anno, rivelandosi molto utili quando gli aromi freschi non sono disponibili.
Inoltre, gli oli essenziali possono ottimamente sostituire le spezie essiccate o in polvere che, in genere, perdono la maggior parte degli oli essenziali liquidi contenuti.
Al contrario di molti estratti commerciali aromatizzanti che impiegano aromi artificiali oppure sono diluiti in alcol o in glicole propilenico, gli oli essenziali forniscono un aroma concentrato e puro, estratto naturalmente dalle piante.

Gli oli essenziali usati frequentemente per cucinare sono:

Oli essenziali in cucina

Alcuni consigli per cucinare con gli oli essenziali:

  1. Gli oli essenziali possono essere estratti da diverse parti di una pianta. Gli oli degli agrumi si ottengono con la spremitura delle bucce, pertanto possono sostituire l’aroma delle scorzette ma non il succo. 
  2. Usare la quantità esatta di gocce d’olio richiesta a volte può essere difficoltoso a causa del diverso grado di viscosità degli oli. Se si usa una bottiglietta con erogatore contagocce, versare le gocce in un cucchiaio e miscelare nella combinazione scelta per avere la sicurezza di usare la quantità giusta.
  3. Usare gli oli essenziali in cucina utilizzando bottigliette con il contagocce permette di controllare facilmente il numero di gocce e di avere abbastanza spazio per immergere uno stuzzicadenti nell’olio se necessario.
  4. Con poco si fa molto: provare inizialmente con una sola goccia di olio, assaggiare e continuare finché non si è soddisfatti del sapore. Alcuni oli sono molto intensi e uno stuzzicadenti immerso nell’olio miscelato nella combinazione potrebbe essere sufficiente.
  5. Usare scodelle di vetro o d’acciaio inossidabile. Cercare di evitare l’uso di utensili di cucina in plastica: gli oli essenziali, infatti, possono danneggiare alcuni tipi di materie plastiche.
  6. Conservare gli oli essenziali sempre lontano dalle fonti di calore, dalla luce e dall’umidità per mantenere intatte le loro proprietà.  La conservazione in frigo va bene. 
  7. Accertarsi che le bottigliette vengano richiuse dopo l’uso per evitare che gli oli evaporino. 
  8. Gli oli subiscono alterazioni a causa del calore e possono evaporare pertanto è meglio, se possibile, aggiungerli alla fine della cottura. 
  9. E’ possibile aggiungere una fine nota speziata e aromatica alle pietanze nel forno preparando una bottiglietta di vetro da 120 ml con erogatore spray a grilletto. Aggiungere alcune gocce di oli essenziali  e 1/8 di tazza (circa 30 ml)  di olio di oliva nella bottiglietta spray, riempendo il resto con acqua distillata. Usare la miscela nebulizzandola su pietanze al forno come empanadas, tortilla chip, patatine al forno, fagottini o involtini primavera ecc. 
  10. Se in cucina sono presenti dei bambini, accertarsi che gli oli rimangano lontano dalla loro portata.

Cucinare con gli oli essenziali: le quantità

Criteri per la sostituzione di oli

Fonte: Modern Essentials: una guida contemporanea all’uso terapeutico degli oli essenziali

Vuoi saperne di più?
Gli oli essenziali doTERRA sono considerati tra i migliori al mondo per purezza e grado terapeutico.
È comprensibile dunque che anche qui in Italia sempre più persone siano incuriosite da questi nuovi oli.
Se vuoi avere maggiori informazioni puoi scrivermi su Whatsapp al 340.9145286 oppure mandarmi una mail a marco@benessereingocce.com e sarò felice di rispondere a tutte le tue domande.

Se ti è piaciuto questo articolo LASCIAMI UN COMMENTO in fondo alla pagina e CONDIVIDI l’articolo sui tuoi canali social usando i pulsanti qui sotto!

Gli oli essenziali si possono ingerire? E quali sono le quantità consigliate?

Gli oli essenziali si possono ingerire? E quali sono le quantità consigliate?

Gli oli essenziali si possono ingerire? Quando parlo degli oli essenziali dōTERRA e dico che questi possono essere ingeriti tante persone rimangono sorprese. Per questo motivo ho deciso di scrivere un articolo con informazioni precise circa la loro assunzione e il loro dosaggio. Premessa Quando parlo […]


error: Non si copia :)