Diffusore oli essenziali: qual è il migliore?

Una delle modalità per usare gli oli essenziali in modo efficace è l’uso aromatico che include sia l’inalazione diretta dalla boccetta che l’utilizzo di un diffusore di oli essenziali all’interno di un ambiente.

In questo articolo parliamo dell’uso aromatico attraverso l’utilizzo di un diffusore di oli essenziali.

Quale diffusore di oli essenziali scegliere?

In aromaterapia, il modo corretto di procedere se vogliamo diffondere gli oli essenziali in un ambiente come casa o ufficio in modo efficace e sicuro è quello di utilizzare un diffusore di oli essenziali a ultrasuoni.

Il diffusore a ultrasuoni ha una caratteristica fondamentale: lavora a freddo.
È altamente sconsigliato infatti usare un diffusore con la candelina, il classico brucia essenze per esempio, perché il calore va ad ossidare i principi attivi presenti nell’olio essenziale.

In questo caso rimarrebbe l’aroma (la profumazione, per dirla in parole semplici) ma andrebbero perse gran parte delle proprietà terapeutiche dell’olio essenziale che stiamo usando.
Inoltre, usando un diffusore a ultrasuoni, le molecole olfattive vengono disperse nell’ambiente in modo uniforme e rapido e questa è un’ottima soluzione per fare aromaterapia anche nelle stanze più grandi.

Come funziona un diffusore a ultrasuoni?

Abbiamo visto che il diffusore a ultrasuoni è lo strumento migliore per usare gli oli essenziali aromaticamente ma da un punto di vista più pratico come funziona un diffusore che lavora a freddo e come può far evaporare l’acqua se non c’è di mezzo il calore?

Partiamo dalle basi: un diffusore di oli essenziali a ultrasuoni è molto semplice da far funzionare.

Basta aggiungere qualche goccia di olio essenziale e di acqua al serbatoio, collegare il diffusore alla presa della corrente e accenderlo.

Sul fondo del diffusore c’è una piastrina che vibra (movimenti impercettibili a occhio nudo) a una determinata frequenza che genera delle bolle all’interno dell’acqua; queste bolle, una volta arrivate in superficie scoppiano e scoppiando generano vapore che contiene microparticelle di oli essenziali che vengono rilasciate nell’aria e successivamente inalate dalle persone presenti nei paraggi.

Le particelle, una volta inalate, seguono un percorso doppio: da un lato vanno negli alveoli polmonari e quindi poi nel circolo sanguigno, dall’altro – attraverso il bulbo olfattivo e i recettori – arrivano in quella parte del cervello che controlla le emozioni e la memoria a lungo termine.

Ecco perché gli oli essenziali sono strumenti potenti per il benessere sia fisico che emozionale.

Quale diffusore a ultrasuoni acquistare?

In commercio troviamo di tutto, dai diffusori venduti per pochi euro a quelli più costosi. Quale scegliere quindi?

Personalmente consiglio sempre di diffidare dai diffusori che costano pochi euro: anche se possono sembrare identici ai diffusori di fascia più alta, posso garantirti che il meccanismo interno non è lo stesso ma anzi spesso dopo qualche utilizzo smette di funzionare o dà dei problemi.

Io da qualche anno utilizzo solo diffusoridoTERRA perché ho la certezza che sono prodotti di alta qualità.

Ho provato entrambe le fasce perché ho comprato anche diffusori economici da Amazon ma ho visto subito la differenza: i diffusori che ho acquistato da doTERRA (sia il Petal Diffuser che il Lumo Diffuser) sono molto silenziosi al contrario di quello acquistato da Amazon e per me che uso il diffusore ogni notte in camera, l’assenza di rumore è un parametro fondamentale.

Inoltre sto ancora usando un diffusore Petal doTERRA preso 3 anni fa mentre il diffusore Amazon è durato circa 1 anno.

Se vuoi maggiori informazioni sul diffusore di oli essenziali doTERRA o se vuoi acquistarlo con il 25% di sconto contattami su Whatsapp cliccando il seguente link e sarò lieto di aiutarti: https://api.whatsapp.com/send?phone=+393409145286

Condividi su:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *